Il Pittore

Care e cari,
scusatemi se non so trovare parole migliori:
Francesco se n’è andato pochi minuti prima di mezzanotte.

Un abbraccio,
José

————————————————————————————————–


Androcchia

————————————————————————————————–

……

Martina

————————————————————————————————–

Caro Francesco,

l´ultima volta ci siamo ubriacati di Pastis e di risate a Marseille con i Samenakoa, ci siamo lasciati a Montpellier dopo esserci sfiatati, suonando e ballando su quella meravigliosa spiaggia.
Quando ci siamo salutati,  sorridendo, mi hai detto: Porca puttana Michele, dovremmo essere sempre cosí, sporchi e felici. Alla prossima.

Alla prossima pittore.

Michele

————————————————————————————————–

nema problema dedica il concerto di stasera a france’
faremo forse i santi (when the saint go marchin’ in)
e se ci fosse qualcuno dela banda ci piacerebbe fare la tamurriata

lacrime e amarezza. mannaggia la morte.
e poi
un abbraccio cari compagni

crl

————————————————————————————————–

sarebbe comunque bello stare tutti insieme in un unico posto,
anche senza dire niente
anche senza decidere niente
per me sarà stasera alla scighera sulle note di when the saints.

Luca

————————————————————————————————–

stasera bandajorona suonerà a roma rigorosamente fuori tempo, in onore, compagnia, amore infinito per francesco

bianca e ludovica

————————————————————————————————–

un abbraccio forte a tutti. Forse non c’e’ bisogno di dirlo, ma
accompagnare francesco cosi’ come l’avete fatto voi e’ stato davvero
speciale.
ed e’ di conforto in un momento cosi’.
a presto,

chiarina

————————————————————————————————–

Ho tante foto del Pittore, ricordo tante risate…
Felice di averlo incrociato chissà come nella mia vita.
Mi spiace molto,
con affetto

Irene sax

————————————————————————————————–

Ciao Franz, sei sempre troppo giovane.
Ancora migliaia di note, giornate di lotta, notti di sbronze e risate, che vanno
giù come bicchieri di vino, al tuo spirito generoso e genuino, tammorra e ricci
di mare, amici, musici, amori e sbandate, nuotate e carnevali, tra la Puglia e
Milano -Porto di mare- a quella volta che mi hai ospitato.

A quanti ti hanno conosciuto, apprezzato, amato, a tutti quelli che adesso hanno
il cuore ammaccato,

malgrado un sorriso che neanche ora ti si può negare.
Saresti stato sempre troppo giovane.
C’è sempre tempo per morire.
Dopo parecchio che non ti sentivo… e mò guarda in che modo ti devo salutare,
con una cantilena infantile che spero un po’ aiuti a lenire.

Il vuoto che lasci a chi ti conosce.
Ciao amico mio.
Ciao Pittore, non dimenticherò mai.
con stima, affetto e amicizia
Luis

Saluti a tutti voi, a Milano, a Roma, in Italia, a Monaco e nel mondo,
un abbraccio

————————————————————————————————–

ciao cari,
io arianna ed elena siamo riusciti ad uscire dall’ufficio funerali del comune da pochi minuti e con poche certezze.
lunedì mattina è prenotata una cerimonia laica in torchiera per le 10.

————————————————————————————————–

O’pittore, sai che non credo nel paradiso o in altre robe di questo genere
ma mi fa stare bene pensare che le cose possano rimanere vive e che un
giorno ci ritroveremo di nuovo a casa mia con Igor e tutto il resto.

Giulio sax

————————————————————————————————–

Il Pittore non me ne vorrà se ora confesso di averlo sempre associato a
Umberto Smaila, robusto e con i baffetti . Ma gente come Francesco (il suo
vero nome lo scopro ora) non se ne trova facilmente. Sempre disponibile
all’incontro e al confronto, ogni volta che ci vedevamo ci abbracciavamo
forte, e poi giù a ‘mbriacarci per tutto il tempo della sbandata. e forse
nessuno dei due conosceva il nome dell’altro. Io l’avvocato, lui il pittore,
bastava questo per fare di noi una strana coppia. è stato uno degli Ottoni
con cui ho condiviso di più, e con cui ho passato più tempo senza suonare. e
ho detto tutto.
Il Pittore era uno che aveva capito molto, e che costruiva la sua vita su
quanto credeva. Energie per farlo sembrava averne molte, tante da contagiare
anche chi aveva la ventura di trovarsi sulla sua strada. Ma quel che più
stupiva di lui era l’espressione da bambino piccolo, pronto ad entusiasmarsi
e stupirsi per ogni cosa che ne valesse la pena. e sì che proprio un
giovanotto non era.
Mi dispiace molto che se ne sia andato: ne conserverò un ricordo forte e
vivo, insieme ai momenti in cui le nostre vite si sono incrociate per non si
sa quale diavolo di motivo…

Giulio

————————————————————————————————–

cari…che dire?

la partenza del pittore  mi tocca nel profondo. Mi rattrista ma allo stesso tempo mi da una sensazione dolce, di splendida tenerezza, per la bellissima famiglia allargata che è li per salutarlo. Io mi sento onorato di farne parte e con il cuore sono con voi.

L’unico rammarico è che non è mai stato eletto percussionista dell’anno nella rivista top jazz! FASCISTI DI MERDA!! 🙂

Ho il suo sorriso e la sua voce stampati nella mia testa …
vai pittore, inviaci dal cielo tanti colpi di fulmine!

un abbraccio stretto stretto
paolo

————————————————————————————————–

Volevo mandarti un abbraccio diretto anche se virtuale, a te e tutti gli ottoni
del pittore mi resta la risata il sorriso il suo accetto …le risate insieme!

buon volo ……….
che belle persone siete!
un bacio abbraccio
ale

————————————————————————————————–

…siete bellissimi…

io non potrò esserci lunedì, sarò in giro per ospedali, attività molto in voga di questi tempi.
però ci sarò, con tutto…e soprattutto le tette, che così il pittore è più contento.

vi abbraccio tanto.

espositriste

————————————————————————————————–

Anche io molto dispiaciuta. E’ stata la prima persona di voi ottoni che ho conosciuto.
E si faceva notare.

La pancia mia cresce e purtroppo non credo di venire.

Daniela

————————————————————————————————–

Ciao Paolo ciao arianna
tutt’oggi ho lavorato a Parma e sia al lavoro che in macchina ho spostato la cosa per non piangere…
siete bellissimi… non so più cosa dire lacrime e sale e baci

Nanni

————————————————————————————————–

Ma che bello tutto questo movimento d’amore!

pensavo alle bellissime foto che stanno girando, il suo quadro al de marchi …ed ecco il Museo pittorico con arianna allestitrice e tutti gli altri coinvolti! bellissimo

…è come se il pittore svolazzasse felice ridendosela divertito tra di noi/Voi, tra questa famiglia allargata che tanto sta facendo…

grandi ottoni, siete bellissimi … mi dispiace non poter esser lì fisicamente ma con il cuor tutto!

un bacio grande dal mare di Palau
Alessandra (la Angeli)

————————————————————————————————–

Cumpà Francè voglio salutarti come ci siamo sempre salutati con una grossa risata ed un abbraccio: mavaffangulo!

a proposito di sua madre…parole di Francesco: mia madre non mi ha mai dato un cazzo, ma mica solo ammè, a nessuno, in questo ha saputo essere democratica.

vi abbraccio TUTTI

Aldo

————————————————————————————————–

Sono rientrato da poco dalla stupenda serata con gli amorevoli Roncati che, soprattutto dopo questa sera, resteranno nostri fratelli per sempre; io li amo sti cazzo di terroni strani: isolani, pugliesi, marchigiani, aho ci hanno pure una che arriva dalla bergamasca…

E domani arriveranno addirittura delegazioni di romani e crucchi… che meraviglia!

Detto questo mi sento di esternare pubblicamente un grazie al Francesco: perchè ci ha fatto ritrovare quello spirito che da un po’ ci mancava, perchè ci ha fatto sentire parte di qualcosa di straordinario e grande, come è stata la sua vita prima e dopo la banda, com’è stata e come sarà la vita della banda prima e dopo di lui…

Con tutto ciò non voglio fare il piagnucolone buonista: c’erano volte che a Fra gli avresti spaccato la faccia in 4 pezzi, per quella grandissima testa di cazzo che riusciva ad essere. Ma altre in cui il suo cuore enorme, la sua disponibilità, il suo carattere sempre pronto a lottare e a combattere, lo rendeva degno di amore incondizionato.

Ecco credo che lui ha dato qualcosa a noi, e noi abbiamo dato qualcosa a lui: è questa la magica alchimia di questo gruppo  di scapestrati.

E poi avere recuperato la sorella, le nipoti etc… una figata, che mi ricorda quanto avvenuto con Luigi…

Sarà che sto sempre più invecchiando, e che la vita negli ultimi tempi mi ha mazzolato mica da ridere, ma queste cose mi riempiono il cuore di gioia.

Se c’è una cosa che personalmente “porto a casa” da tutta questa vicenda è che: la vita è fatta di passione, di amore ed emozione…

E io per voi provo solo amore…

Onsky

————————————————————————————————–

ps: io dovrei avere (la sto cercando) una cassetta audio (della segreteria telefonica di francè, non chiedetemi come o PERCHE’) registrata male in cui ubriachissimi io, spinacio, pictor e federica la titupresidente ci insultiamo reciprocamente improvvisando stornelli a dispetto. ricordo due dettagli gustosi: io che dico a fede che era ora che si togliesse le ragnatele dalla figa, e fede che dà del Sor Cojone allo spinach, il tutto in rima rigorosa. grandi momenti, grandi.

ci vediamo fra poco.

————————————————————————————————–

Ciao Paolo, Ecco il link per scaricare, e il file dell’inno registrato fresco, come di ha già detto Alberto,fallo avere a francesco con l’abbraccio  mio e dei titubanditi.

Un saluto agli ottoncini tuoi vicini

ti abbraccio

Mario

File Name: Inno delle Bande Insurrezionaliste.mp3

File Size: 4 MB

Download Link: http://www.sendspace.com/file/94vecf

————————————————————————————————–

carissimi mario e abb, è da stamattina all’alba che sto ascoltando il vostro regalo per francesco, ora lo ascolto in ufficio con la pelle d’oca e gli occhi gonfi.
è veramente emozionante questo legame fraterno tra le varie bande. paoletta cocco è venuta apposta per 4 ore da roma. l’altro giorno ho parlato a lungo con nanni angeli. hanno chiamato il pittore settimana scorsa mentre erano al matrimonio di piero e susanna, che dopo 27 anni di fidanzamento hanno deciso di sposarsi, grandi. noi ottoni nello stesso momento eravamo a devastare la sala visite dell’ospedale di sesto trasformata in un accampamento rom. la tele accesa in bianco e nero trasmetteva immagini sfuocate senz’audio dell’italia. nella stanza 25 ottoni tra cui maurino arrivato apposta da belgrado con 3 bottiglie di rakja. strumenti in ogni angolo. dal pronto soccorso sono usciti i medici e infermieri a chiederci un bis! anche il prete si è unito a noi, non certo con le bestemmie ma a cantare bella ciao. la sala è stata resa inagibile. ad un certo punto ci siamo guardati attorno e tra l’odore di maria e di rakja sembrava di essere in un bar di caracas come dice quella cazzo di pubblicità. ma soprattutto ci siamo chiesti: ma dove cazzo è il paziente? ecco, avevamo perso il paziente, uscito a fumare una sigaretta in terrazzo e chiuso fuori per vari blocchi delle porte!

io credo non ci sia niente di serio in tutto questo ma senz’altro è meraviglioso. meravigliose anche le vostre parole, tra l’altro appropriate. senz’altro il pittore ha uno stile unico nel mandare> fuori tempo una e più bande alla volta. stasera vado andiamo a mangiare a casa sua, gli farò ascoltare il vostro regalo. sarà felice. gli leggerò anche la mail. sarà utile per rimettersi in condizioni e per venire a trovarvi almeno col pensiero.
il giovanotto, adesso che sta sotto regime della morfina antidolorifica, sta bene di umore e riceve e trasmette una grande felicità per tutto quanto gli sta attorno.

date un grosso abbraccio a tutta la titu, personalmente mi farebbe piacere sapere che pelle sia aggiornato della situazione, bianca penso che lo sia. un abbraccio a tutti, dal primo all’ultimo

grazie di esistere fratelli musicisti

p

allego una serie di cose che mi ha chiesto vorrebbe fare prossimamente per il programma felicità, tra queste ci siete anche voi.
Tele per dipingere, varie misure che l’arte non si misura in centimetri;
vernici tedesche per dipingere;
pennelli da 0,99 fino a 5 e 9 per i fondali,
soggetto femminile come modello “psicosurrealista con retropensiero di significato”.
tavolo per lavoro presente in torchiera.
poltrona presente in torchiera.
cavalletti oppure strumenti per sostenere le tele.
una fiat 850 coupè rossa ma anche altri colori sgargianti.
un viaggio a roma a trovare la titubanda, meglio se con la 850 coupè rossa.
l’aranciata anche se pare siano state vietate dai medici.
notizie su come recuperare, rintracciare laura, una delle sue ex, che adesso ha un figlio di due anni e vorrebbe vederla/o.
bzz radiobanda vorrebbe aprire un concorso per stimare anche approssimativamente quante centinaia di ex fidanzate abbia il pittore e trovarne almeno un centinaio potrebbe essere una idea divertente.

stiamo per ottenere dal comune la disponbilità di san siro per il raduno ex del pittore a fine luglio. in particolare tutti noi vorremmo recuperare quella bella gniocca che il pittore ha broccolato in discoteca a berlino facendola cadere ai suoi piedi con il leggendario colpo della cravatta!

la titubanda ha appena regalato un file di un pezzo dedicato al pittore che allego in prossima mail.

qualunque altra idea geniale e non sarà senz’altro gradita.

————————————————————————————————–

josè daniela ahinoi ho l’impressione che siamo moolto distanti da un possibile viaggio al mare, o in val grande.
stamattina stava malissimo, grandi dolori.
mi ha chiamtato francesco stamattina e mi ha detto che la visita giornaliera del medico è servita per dargli una dose quintuplicata di morfina.

temo dobbiamo ridimensionare le aspettative
vedete voi ma la situazione mi sembra molto molto precaria
chiedete voi se volete
p

————————————————————————————————–

Merda bortolo …io parto per l’india e ho il terrore di tornare e non trovarlo più
Lo so che il mare e’ azzardato, anche se sarebbe stato bello lo vedesse, pure come ultima cosa..

Un bacio
Sceri

————————————————————————————————–

Ciao Bortolo. Ecco qua l’inno in una versione quasi decente.
E’ dedicata, da tutta la Titubanda, al grande Pittore affinchè ne tragga ispirazione per rimettersi in forze così da poterci venire a buttare fuori tempo come solo lui sa fare.
Come gli ho giò detto, lo aspettiamo a cosce aperte.
Baci e abbracci, Abb’

File 1:
File Name: Inno delle Bande Insurrezionaliste.mp3
File Size: 4 MB
Download Link: http://www.sendspace.com/file/94vecf

Devi scaricarlo andando al link, ciao ciao

————————————————————————————————–

..che bell’energia che sprizzava. da tutti i pori e in tutte le occasioni, anche le più avverse. resterà sempre viva in tutti noi.

ciao francé.

è bello vedere che la solidarietà, l’affetto smisurato e l’umanità esistono e si configurano in un così corale e toccante saluto. ciò mi ravviva un po’ di speranza e vitalità, ché ultimamente si stava facendo sopraffare dal grigiume e piattume ordinario…

purtroppo dopo il saluto corale ed emozionante di venerdì alla vidas mi son dovuto ri-isolare in casa: lunedì mattina esame, dice il flusso un po’ menefreghista della vita..e io son costretto ad assecondarlo, seppur a malincuore!

quindi: lunedì dopo le 11/12 come proseguirà la giornata? appena finisco l’esame mi fiondo da voi!

un forte abbraccio,

rafael

————————————————————————————————–

ieri sera a corsico la banda delle donne ha iniziato stando ferme 10 buoni minuti davanti al pubblico,
grattandosi il naso, mettendo a posto la maria, chiacchierando tra loro, poi di nuovo in silenzi.
quando hanno attaccato il concerto dedicandolo all’amico francesco ormai nessuno stava più guardandole,
ma quei due o tre che l’hanno visto e sentito hanno assicurato che è stato un bellissimo momento.

da un certo momento in avanti la parte sinistra del palco è stata monopolizzata dalla sorella del pittore e dalle nipoti.

il bis finale l’ho ha fatto la roncati, sempre con dediche varie

quindi brindisi tutti assieme con anche la famiglia cavaliere e la nipote che verso di noi fa:
“vi abbiamo incontrati che non c’è più francesco, non riuscirete più a liberarvi di noi! E non siamo paglia”

dopo la cena la roncati è tornata a bologna partendo verso le 2 di notte completamente ubriachi.
stamattina ci sveglia la titubanda annunciando che stanno partendo da roma,
due equipaggi con l’ammiraglia riempita da bianca paoletta titu pelle il triglia e bobbi fega che giura che non lascerà la cascina fino a quando non sarà completamente ubriaco.

da monaco arrivano wolfy michelone forse e altri crucchi sempre stasera.

bisogna quindi incominciare a riempiera la cascina di vino e di cibo già da stasera.
riusciamo ad organizzare una cena per stasera per 15 banditi più noi?

per il vino o riusciamo a portare che ne so 10 bottiglie a testa oppure bisogna portare una damigiana. io ne ho in cantina però avrei bisogno di aiuto, sia per portarla che per imbottigliare etc. etc.

quindi anche per domani servirà tanto vino e tanto cibo se e come ci arriveremo.

chi ci può pensare?

————————————————————————————————–

cazzeggiando alla ricerca di ricette baresi ho trovato questa roba
abbastanza divertente, francesco avrebbe potuto dare il suo prezioso
contributo

http://www.pescheriadeibaresi.it/le_ricette_di_bari.html

————————————————————————————————–

yo,

detto che se leggo u n altro messaggio come quello di onsky o mi suicido o mi
dimetto da bandista ab aeternum [che fa figo da screivere]

per stasera io una damigiana ce l’ho, come da tradizione, e anche un tot di
roba da mangiare gia fatta MA solo se qualcuno puo passare da me furgo-
macchinato.

bo’ oggi pomeriggio sono a casa,

bombz

————————————————————————————————–

io c’ho la macchina e alcune damette da 5 litri che rendono più semplice
l’imbottigliamento. non so con precisione dove sta il bomba però…

aggiornatemi

tante belle cosce
a

————————————————————————————————–

noooo!
il rosato del bomba noooooo!
già è un momento difficile poi se beviamo il rosato del bomba si fa durissima!

androcchia ma il vino di valli unite?

io ho una dama di verdicchio e varie damigianette però appunto ho bisogno di macchina e braccia

Ieri ho mandato a paolo “bortolo” degli ottoni a scoppio di milano il
file dell’inno per farlo avere a francesco il “pittore” ( per chi non
lo conosce è un percussionista degli ottoni ed è stato con noi l’anno
scorso a bologna al festival antifascista a suonare il rullante ) che
ora è in ospedale, non se la passa bene di salute ma non di spirito,
come potete leggere dalla bella lettera che ci ha mandato di risposta.
Ciao
a domani
M

————————————————————————————————–

…papiiiii!  la tua noemi, se vuoi ti farà da modella psicosurrealista mentre suono la darbuka e anche le maracas insieme al triangolo…qnd verrai a roma, inteso a palazzo grazioli!

un pantabbraccio
noemi in “letizia”
————————————————————————————————–

Avevo voglia di vedere delle belle foto di francesco, ma non ne ho molte.

Ho creato un album. è piuttosto semplice aggiungere altre fotografie (ora arriva un altra e-mail che dovrebbe fare funzionare ciò). se non riuscite mandate per e-mail e io man mano le agiungo. anche filmati.

ecco qui:
http://picasaweb.google.com/liat.rogel/Pittore?feat=directlink

posso anche creare un sito/blog dove mettere tutte le belle parole, i pezzi musicali e le foto. o qualcuno lo sta già facendo?

non c’è un altro posto al mondo in cui vorrei essere lunedì mattina che non con voi. e invece sono in israele. di nuovo, la mancanza del teletrasporto si sente…

il pittore ha una bellissima famiglia.

vi abbraccio tutti molto forte.
Liat

————————————————————————————————–

Buon Funerale più folle della storia!

“Que Viva el Pittore”

Baci a presto!

NAnni

————————————————————————————————–

Mi aggrego a nanni…….buon folle funeral pittorico

Farò due note dal mar ……..

un Bacio-abbraccione

ale

————————————————————————————————–
La prima volta che ho parlato con il pittore era in conchetta. sono arrivata in ritardo e ho raccontato di aver sacapato alla multa in tram facendo il teatro, la turista scema. Lui mi ha detto: “pensavo che solo noi terroni facevamo queste cose”. “ma io sono ancora più terrona”, risposi.
– di dove sei?
– sono israeliana.
– Ah.
Poi non mi ha più parlato.
quando poi ha deciso che ero simpatica per parlarmi, mi ha dato il nome ‘mossad’.

La penultima volta che l’abbia visto mi ha detto: ciao mossad! cosa ci fai qui?!
mi ha detto quanto si era emozionato dal fatto che tutti in banda si sono occupati di lui. non pensava. non così tanto. “mi sono ritrovato gli uomini che sono peggio delle mamme! (mauro, spinach). mi ha detto che il programma era di andare da qualche altra parte quando sarebbe guarito, ma che non ne era più molto convinto. “mi sento di tradirli se vado dopo tutto questo”. era anche contento di aver dato una missione alla banda. qualcosa che abbia fatto rinascere uno spirito di gruppo.

L’ultima volto che l’abbia visto, assieme a molti di voi a sesto ha fatto lo spogliarelo.

io non ci credo priprio a questa mia ultima frase. l’ultima volta. l’ultima. possibile?

grande pittore. mi mancherai.

Liat

p.s – continuo ad agiungere foto. mandate.

————————————————————————————————–

“perchè la non presenza ” lascia un vuoto umano e spirituale . Carattere libero e prevalentemente cocciuto .Amico solidale e generoso .Ha percorso con estrema caparbietà ,e sotto tutte le latitudini,la gioia e la sofferenza.Tanto bandito,quanto paladino.E che cazzo.

Ciao FRANCESCO. !!

Giancarlo.

————————————————————————————————–

carissima amata banda degli ottoni,
ero lì con voi con tutto il cuore a salutare francesco.
io nel frattempo sto molto meglio e sarei orgogliosa di far parte dei primi miracoli del pittore perché sono certa che ne farà!

un caro abbraccio

federica

(la “presidente”, titubanda)

————————————————————————————————–

ho visto il mare!!

ho visto il mare!!

dalla scogliera guardava il mare

là tra gli orizzonti netti

sapendo che oltre le vele

lo attendevano i leali! i leali!

Umani o gabbiani con le ali…

“ho visto il mare!”

diceva fin da bimbino Francesco

ve lo giuro! “era il mare.. era il mare”

sorridendo.

l’ho lasciato là, dove il vento mi attende

lasciato per una cascina che sta oltre,

dove le donne dalle fulgide chiome,

dagli occhi amorosi scintillanti,

innamorate dei loro barbuti animati

coccolano oggi i loro neonati,

cullati in quel nostro mare mai spiegato

e mai lasciato senza bussole e vele.

“Voglio tornare al mare”… ripeteva

è il mio unico parente, avete presente?

Per lui son rimasto primitivo nel petto

a dispetto di me stesso

per non abbandonare la nostra nave ideale,

la fulgida nave, madre notturna segreta,

sempre paziente, oltre le frivole apparenze

per beltà difese e criminali sofferenze.

“ho visto il mare!” insisteva combattendo,

l’ho visto dalla scogliera con gli amici

mai assenti, portandomi tra le braccia

come si fa con i tesori nascosti

per quell’ultimo respiro finito

nello scrigno divenuto sempre più fievole

sapendolo poi liberato sul mare.

No! diceva alle vestali genuflesse,

non voglio i vostri emisferi celesti

credetemi, io voglio restare ancora qui,

vicino alle mie immagini rupestri,

geroglifici incompresi, autoritratti superbi,

memoria ancestrale di una spelonca torchiera,

baluardo dei libertari primitivi, artisti

mai integrati per sentirsi uniti e vivi,

guardandoli da invisibile sorridendo

tutte le volte che torneranno

coi loro bambini grandi, qui al mare.

Vi prego “portatemi al mare”

enea

  • CON UN GRANDE RIMPIANTO DALLA TUA AMATA SORELLA LUCREZIA TVB EZIA

  • WHATZ!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! SEI STATO UN GRANDE ZIO SEI SEMPRE STATO PRESENTE NEL BELLO E NEL BRUTTO SARAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI PER SEMPRE CINZIA DEBORAH E SUSANNA NON BALLEREMO MAI PIU UN ROCK AND ROLL STILE ZIO FRANCO CIAO PENSA A QUESTO:TU NON SEI SOLO.MILIONI DI MILIONI DI VITE HANNO CONOSCIUTO QUESTO DOLORE E HANNO INFINE TROVATO LA VIA PER UNA NUOVA SERENITA’

  • “PER LA MUSICA CI VUOLE ORECCHIO”E TU MI HAI RISPOSTO “PENSA CHE NOI NE ABBIAMO DUE A TESTA”NON PENSAVO SAREBBE STATA L’ULTIMA CAZZATA CHE AVREI ASCOLTATO DA TE MI MANCHERANNO I NOSTRI DISCORSI SENZA SENSO MI MANCHERAI TU CIAO ZIO.MASSIMO

  • ti ho visto solo una volta nella mia vita e da quell’unica volta ho capito che persona eri!FANTASTICA!!!il che spiega tutto l’amore che hai attorno!ciao Francesco

  • C’è stato un periodo della mia vita in cui Francesco e la sua casa erano un punto di riferimento.
    Da Francesco si andava a suonare, a giocare a carte, a bere ma molto più semplicemente si stava insieme.
    Sono stati momenti bellissimi e per me oggi, aver avuto la possibilità di suonare in suo ricordo è stato motivo di grande orgoglio.
    Grazie a tutti voi degli Ottoni, grazie per tutto quello fate e che siete.
    Vi abbraccio

  • «L’anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci, soprattutto perché provi un senso di benessere quando gli sei vicino.»
    ciao pittore
    romano

  • Acciaio bianco, lucido! / riflette l´immagine veloce al contrario, e ritmo costante! / Ti tocca / e ti chiede … camminerai? / Vedrai con gli occhi l´oceano, ti bagnerai? / Tu stai, … Tu stai, … Tu stai serena. / Ti cercheró solo per parlarti / di un tempo forte dell´anima, / torneró una notte per deviare il tuo tempo!

    Pittore, 7.11.2008

    Profondamente triste per non aver potuto partecipare neppure al funerale insieme a tutti voi, voglio condividere con voi questi versi del Pittore Poeta.

    Lui, sempre pronto a stupirsi, é sempre riuscito a stupirmi.

    E che bello che era quando, dopo i suoi interminabili discorsi filosofeggianti, alla fine mi lasciava senza parole e mi chiedeva sempre “Dici che ho esagerato?”

    Un abbraccio da Berlino
    Chiara

  • Ti ho conosciuto in una ricorrenza nn bella e mi hai colpito subito per la tua particolarita’ nn ce ne sono persone come te UNICHE!!!! Avrei preferito viverti di più Ma sono sicura che il tuo ricordo rimarrà impresso… Un forte abbraccio ciaoooo Roberta Martina e Andrea

  • questa di Francesco e’ la mia foto preferita, un giorno l’ho lavata in lavatrice…..oggi la ritrovo piu’ grande e dico : vai Francesco ora sei un gigante.

  • Partecipa alla Discussione

    Puoi usare i seguenti HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

    -->